HOME
 


Fruizione
Culturale


Cultura del Salento


Arte
Storia
Cultura
Parco Letterario
Archeologia Industriale


   Penisola
  
Comuni
   Stradario
   Numeri Utili
   Farmacie

   Meteo
   Mare
   Campagna
   Librerie
  
Biblioteche

   Dolmen
   Menhir

  
Pajare
  
Castelli
   Torri Costiere

   Agriturismi
   Masserie

   Pub e Pizzerie  
  
R
istoranti

  
Stab. Balneari

   Musei
  
Avanguardie
   Speleotrekking

  
Link
   Ricette    
   Editoria

 


Gadgets

 
 

 

 

 
 


 

      STORIA / CULTURA / ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE / FOTOGALLERY / GIOVECOM / IL GIOCO E L'ARTE / LAST MINUTE      

 

Personaggi pugliesi e della terra del Salento
 

PARCO LETTERARIO - virtuale - del SALENTO, Pitagora, Filolao, Pacuvio, Andronico, Quinto Ennio, Virgilio, Tancredi, Raimondello Orsini, Galateo, Matteo Tafuri, Vanini, Zimbalo, Isabella Castriota Scandemberg, Ignazio Falconieri, Pasquale Greco Sigismondo Castromediano, Salvatore Trinchese, Giuseppe Candido, Stanislao Sidoti, Stasi, Gioacchino Toma, Bacile, Antonio Bortone Cosimo De Giorgi, Scorrano, Eugenio Maccagnani, Casciaro, Grandi, Serrano, Cesare Augusto Lucrezio, Rita Franco, Gaetano Martinez, Luigi Paladini, Achille Starace, Raffaele Giurgola, Antonio D'Andrea Girolamo Comi, Tito Schipa, Perulli, Vincenzo Ciardo, Geremia Re, Antonio Mazzotta, Luigi Gabrieli, Temistocle De Vitis, Ennio Marzano, Gaetano Giorgino, Nino Della Notte, Mino Delle Site, Suppressa, Sozzo, Barbieri, Manni, Calò Cloe Elmo Giuseppe Codacci Pisanelli, Nullo D'Amato, Vittorio Bodini


Parco Letterario - Quinto Ennio

 

Quinto Ennio



Fiori di carta sui rifiuti, 1971

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quinto Ennio
Poeta Rudiae, 239 a.C. - Roma nel 169 a.C

il primo ad essere chiamato dai biografi latini
col nome universale di
Poeta
per distinguerlo da quello più generico di
scriptor

Poeta del ciclo epico, autore degli Annales, di tragedie e commedie, nacque nella cittadina messapica di Rudiae (presso l'attuale Lecce), nel 239 a.C. e morì a Roma nel 169 a.C. Fu poeta, drammaturgo e filosofo del periodo arcaico della letteratura latina.

Nacque secondo alcuni presso Taranto, secondo altri a Rudiae.
Svetonio definisce Ennio un semigraecus, ossia un italo-greco perchè, formatosi in ambiente osco-greco,  possedeva la tria corda, cioé tre cuori. Sentendosi insieme greco, italico e romano Ennio parlava tre lingue, il greco, l'osco e il latino ed era orgoglioso di essere romano, ma si vantava di essere nato rudino.

Contribuì ad adattare l'eredità della cultura ellenica alla lingua e allo spirito romano. Merito notevole di Ennio fu la sostituzione dell'antico saturnio con l'esametro omerico. Durante la seconda guerra punica (204 a.C.) combatté in Sardegna come centurione al fianco dei Romani (cerca nella pagina della colonizzazione romana). Lì conobbe Marco Porcio Catone il Censore che tornava dall'Africa il quale ne apprezzò l'ingegno e lo condusse con sé a Roma, dove ottenne la cittadinanza nel 184 e fu vicino agli Scipioni, come lui amanti della cultura greca; qui Ennio condusse una vita modesta assistito da una sola ancella in una casetta sull'Aventino.

Le opere di Quinto Ennio

È noto che fino a Virgilio l'epos enniano fu ritenuto la più alta poesia di Roma. Quinto Ennio contribuì ad adattare l'eredità della cultura ellenica alla lingua e allo spirito romano. Sostituì l'antico saturnio con l'esametro omerico. Adottò l'esametro dattilico nel poema epico Annales , che narrava la storia di Roma da Enea ai tempi a lui contemporanei, esaltando le virtù e le gesta dei romani, e dando lustro alle famiglie potenti che lo protessero. Per questo si propose come l'Omero latino - ossia dei romani - perché artefice del primo grande poema che narrava le gesta del popolo romano, tale da significare per esso quello che Omero aveva significato per il popolo greco. I poeti lo definivano "l'altro Omero" perché già i suoi contemporanei si erano accorti della grandezza del Poeta: Ennio è infatti
il primo ad essere chiamato dai biografi latini col nome universale di Poeta per distinguerlo da quello più generico di scriptor

La vita

Nella capitale aprì la prima scuola di letteratura latina (204 a.C.), con l'insegnamento della filosofia di Ferecide Siro, il quale impiantò una Scuola filosofica a Sibari Messapica, la Madre di Lecce. A Roma visse impartendo lezioni di greco e latino ai giovani delle famiglie patrizie. Accompagnò M. Fulvio Nobiliore nella campagna di Etolia nel 189 a.C. ove partecipò alla presa di Ambracia. Seguì anche Quinto Fulvio Nobiliore nell'impresa militare per la fondazione delle colonie di Potenza Picena e di Pesaro. Nelle Tuscolane, Cicerone ricorda che a Catone dispiacque che Ennio partecipasse a quella spedizione. Quinto Fulvio Nobiliore gli assegnò un podere in una delle suddette colonie. Morì a Roma all'età di settanta anni nel 169 a.C., l'anno in cui si rappresentava la sua tragedia "Thyestes " durante i Ludi di Apollo. Ennio aveva l'idea di essere sepolto nella sua patria Rudiae; non dimenticò mai la sua terra natìa.

In un verso degli Annales Ennio ebbe a dire :

"Nos sumu Romani qui fuimus ante rudini"

Desiderò che le sue ceneri fossero trasportate a Rudiae ove era nato.



  • Aspetti, e momenti della civiltà pugliese di Angela Pensato, Schena editore, maggio 1995.

  • Enciclopedia Zanichelli, Milano, 'La Repubblica', 1995.

  • Lecce vecchia, di Pietro Palumbo, Lecce, centro di studi salentini, 1975.

  • OTRANTO nella storia, di Grazio Gianfreda, Edizioni del Grifo, 1997.  

    A cura del dott. Giovanni Greco

    ... in continuo aggiornamento ...


  •  
     

    Saper sorridere, Dialogo tra un artista una farfalla ed una testuggine, Liberta', L'arte è... , Il tempo, i pensieri e i ricordi, di Sandro Greco

    Le proposte editoriali di BelSalento.com
     
     
    Ogni terra produce i suoi frutti
    e ogni frutto il suo seme

    Editoria in belsalento.com

    Arte Raku

     


     
    CAPPELLO, VENTAGLIO, CALENDARIO, PORTASIGARETTE, BLOCK-NOTES




    BelSalento.com® è un marchio registrato -
    ©Tutti i diritti riservati


    Servizi di fruizione culturale
    Contatta il webmaster
    belsalentoweb@libero.it 


    Scrivi a BelSalento.com


    by
    GIOVECOM


    Editoria in belsalento.com


    Progetto grafico e web design
    Giovanni Greco
    Copyright © 1998-2006 by GIOVECOM



    All
    Rights Reserved. | Tutti i diritti sono riservati.
    Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
    Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.



    Arte Storia Cultura Comuni Archeologia Tradizioni Foto
                 
                 

     
    .com

    Impostare la Risoluzione Video a 1024x768. Set Video Resolution to 1024x768

    Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
    Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
     E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEGLI ARTICOLI SENZA PERMESSO DELLA REDAZIONE.