HOME
 


Fruizione
Culturale


Cultura del Salento


Arte
Storia
Cultura
Parco Letterario
Archeologia Industriale


   Penisola
  
Comuni
   Stradario
   Numeri Utili
   Farmacie

   Meteo
   Mare
   Campagna
   Librerie
  
Biblioteche

   Dolmen
   Menhir

  
Pajare
  
Castelli
   Torri Costiere

   Agriturismi
   Masserie

   Pub e Pizzerie  
  
R
istoranti

  
Stab. Balneari

   Musei
  
Avanguardie
   Speleotrekking

  
Link
   Ricette    
   Editoria

 


Gadgets

 
 

 

 

 
 


 

      STORIA / CULTURA / ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE / FOTOGALLERY / GIOVECOM / IL GIOCO E L'ARTE / LAST MINUTE      

 

Personaggi pugliesi e della terra del Salento
 

PARCO LETTERARIO - virtuale - del SALENTO, Pitagora, Filolao, Pacuvio, Andronico, Quinto Ennio, Virgilio, Tancredi, Raimondello Orsini, Galateo, Matteo Tafuri, Vanini, Zimbalo, Isabella Castriota Scandemberg, Ignazio Falconieri, Pasquale Greco Sigismondo Castromediano, Salvatore Trinchese, Giuseppe Candido, Stanislao Sidoti, Stasi, Gioacchino Toma, Bacile, Antonio Bortone Cosimo De Giorgi, Scorrano, Eugenio Maccagnani, Casciaro, Grandi, Serrano, Cesare Augusto Lucrezio, Rita Franco, Gaetano Martinez, Luigi Paladini, Achille Starace, Raffaele Giurgola, Antonio D'Andrea Girolamo Comi, Tito Schipa, Perulli, Vincenzo Ciardo, Geremia Re, Antonio Mazzotta, Luigi Gabrieli, Temistocle De Vitis, Ennio Marzano, Gaetano Giorgino, Nino Della Notte, Mino Delle Site, Suppressa, Sozzo, Barbieri, Manni, Calò Cloe Elmo Giuseppe Codacci Pisanelli, Nullo D'Amato, Vittorio Bodini


Parco Letterario - Giulio Cesare Vanini

 

Giulio Cesare Vanini


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giulio Cesare Vanini
Taurisano 1585 - Tolosa 1619

FILOSOFO. Fu uno dei precursori del naturalismo moderno, nato a Taurisano nel 1585 e morto in Francia con l'Inquisizione nel 1619. Il suo 'naturalismo' lo spinse a raffrontarsi con le massime autorità politiche e religiose di Napoli, Venezia, Londra, Madrid, Bruxelles, Parigi, Roma, Tolosa. Nel 1600 lo snodo commerciale della Terra d'Otranto, era aperto alle rotte col vicino Oriente e con Venezia. Vanini, che proveniva da questa cultura italiana meridionale economicamente avanzata, è stato uno dei grandi viaggiatori nell'Europa riformata, conobbe molte persone e visitò molti luoghi. Rafforzando l'integrazione sociale del suo tempo, ha rappresentato un confronto culturale fra gli aspetti e i costumi della sua terra con analoghe esperienze europee. Sommo filosofo si laureò a Napoli nel 1606 in utroque jure - diritto civile e diritto canonico. Viaggiò nel Salento lungo gli assi viari di Taranto, Gallipoli, Ugento, Otranto e Castro; in Italia, Svizzera, Germania, Belgio e Olanda. Infine si stabilì in Inghilterra dove abiurò la fede cattolica per abbracciare l'anglicana. Dopo essere stato rinchiuso nella Torre di Londra, tornò in Italia attirando le maldicenze del popolo superstizioso, che lo definì: "Corifeo degli Atei, capital nemico di ogni religione". Così si trasferì a Lione e nel 1615 pubblicò l'Amphitheatrum Aeternae Providentiae, in cui affrontava la questione delle prove dell'esistenza di Dio e i dubbi circa la divina Provvidenza. Andrà poi a Parigi dove un anno dopo scrisse il De admirandis Naturae reginae deaeque mortalium arcanis, dialogo in quattro libri, che sono senz'altro da ritenere il manifesto europeo del libertinismo erudito, che gli causò pesanti sospetti di eresia, che lo indussero a rifugiarsi a Tolosa dove fu inizialmente preposto all'educazione dei figli del primo presidente del Parlamento. Ma Vanini verrà ben presto accusato di eresia e, condotto presso il Parlamento di Francia, dopo un processo di sei mesi, fu condannato al rogo per ordine del Consigliere Catel. Vanini fu arso vivo previo strangolamento e amputazione della lingua, sulla piazza di Tolosa il 9 febbraio 1619.

Villa Comunale di Lecce, Opera del Maccagnani
eseguita negli anni '80 dell'Ottocento

  • Enciclopedia Zanichelli, Milano, 'La Repubblica', 1995.

  • Giulio Cesare Vanini da Taurisano filosofo europeo, a cura di Francesco de Paola, Schena ed., Fasano, 1998.

  • "Concittadini", fascicoli allegati del Quotidiano di Lecce, dicembre 1995.

A cura del dott. Giovanni Greco

... in continuo aggiornamento ...


 
 

Saper sorridere, Dialogo tra un artista una farfalla ed una testuggine, Liberta', L'arte è... , Il tempo, i pensieri e i ricordi, di Sandro Greco

Le proposte editoriali di BelSalento.com
 
 
Ogni terra produce i suoi frutti
e ogni frutto il suo seme

Editoria in belsalento.com

Arte Raku

 


 
CAPPELLO, VENTAGLIO, CALENDARIO, PORTASIGARETTE, BLOCK-NOTES




BelSalento.com® è un marchio registrato -
©Tutti i diritti riservati


Servizi di fruizione culturale
Contatta il webmaster
belsalentoweb@libero.it 


Scrivi a BelSalento.com


by
GIOVECOM


Editoria in belsalento.com


Progetto grafico e web design
Giovanni Greco
Copyright © 1998-2006 by GIOVECOM



All
Rights Reserved. | Tutti i diritti sono riservati.
Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.



Arte Storia Cultura Comuni Archeologia Tradizioni Foto
             
             

 
.com

Impostare la Risoluzione Video a 1024x768. Set Video Resolution to 1024x768

Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
 E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEGLI ARTICOLI SENZA PERMESSO DELLA REDAZIONE.