HOME
 


Fruizione
Culturale


Cultura del Salento


Arte
Storia
Cultura
Parco Letterario
Archeologia Industriale


   Penisola
  
Comuni
   Stradario
   Numeri Utili
   Farmacie

   Meteo
   Mare
   Campagna
   Librerie
  
Biblioteche

   Dolmen
   Menhir

  
Pajare
  
Castelli
   Torri Costiere

   Agriturismi
   Masserie

   Pub e Pizzerie  
  
R
istoranti

  
Stab. Balneari

   Musei
  
Avanguardie
   Speleotrekking

  
Link
   Ricette    
   Editoria

 


Gadgets

 
 

 

 

 
 


 

      STORIA / CULTURA / ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE / FOTOGALLERY / GIOVECOM / IL GIOCO E L'ARTE / LAST MINUTE      

 

Personaggi pugliesi e della terra del Salento
 

PARCO LETTERARIO - virtuale - del SALENTO, Pitagora, Filolao, Pacuvio, Andronico, Quinto Ennio, Virgilio, Tancredi, Raimondello Orsini, Galateo, Matteo Tafuri, Vanini, Zimbalo, Isabella Castriota Scandemberg, Ignazio Falconieri, Pasquale Greco Sigismondo Castromediano, Salvatore Trinchese, Giuseppe Candido, Stanislao Sidoti, Stasi, Gioacchino Toma, Bacile, Antonio Bortone Cosimo De Giorgi, Scorrano, Eugenio Maccagnani, Casciaro, Grandi, Serrano, Cesare Augusto Lucrezio, Rita Franco, Gaetano Martinez, Luigi Paladini, Achille Starace, Raffaele Giurgola, Antonio D'Andrea Girolamo Comi, Tito Schipa, Perulli, Vincenzo Ciardo, Geremia Re, Antonio Mazzotta, Luigi Gabrieli, Temistocle De Vitis, Ennio Marzano, Gaetano Giorgino, Nino Della Notte, Mino Delle Site, Suppressa, Sozzo, Barbieri, Manni, Calò Cloe Elmo Giuseppe Codacci Pisanelli, Nullo D'Amato, Vittorio Bodini


Parco Letterario - Franco Perulli

 
Franco Perulli
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Franco Perulli

Tenore leccese, 1899-1989

Nasce a Lecce il 12/05/1899

Dopo i primi studi con i maestri M.Coniglio-Gallo, frequenta il Conservatorio “S.Pietro a Maiella” di Napoli. Trasferitosi a Milano, prosegue gli studi con i maestro Piccoli,  Pettinella e Ferrara.

Nel 1926 debutta a Trieste nel Guglielmo Tell. Segue una serie di successi nei maggiori teatri italiani con  Elisir d’amore, Don Pasquale,Il Barbiere di Siviglia. Tra il 1929 e il 1930 parte per una serie di concerti in Olanda e Portogallo. Tra il 1931 e il 1935 è a Nizza, Milano, Cremona, Firenze, Bari, Catanzaro. A Bolzano e Merano ne Il matrimonio segreto di Cimarosa, Perulli è particolarmente apprezzato, tanto da essere scritturato alla Scala di Milano. Al 1935 risale la partecipazione alla ”Prima Sagra della Canzone Leccese”, nella quale Perulli interpreta ed incide tutte e tre le canzoni vincitrici, tra le quali la suggestiva. Canta la funtana noscia di Pecoraio-Attisani. Nel giugno ’35 è scritturato all’E.I.A.R. (attuale RAI) per due trasmissioni di opere: L’impresario di Mozart e Granceola di Lualdi.

Nel 1936 al teatro Verdi di Zara Perulli debutta in una nuova opera I Quattro Rusteghi. Nell’estate del ’37 il tenore è scritturato dall’agenzia International Opera Studio, diretta dal maestro Erede, per una lunga tournèe in Europa e negli Stati Uniti. Il debutto è a Vienna con la mozartiana Così fan tutte, poi a New York con la compagnia Salisburg Opera Guild. Con altre famose compagnie Perulli calca i più grandi teatri (Metropolitan, Wilson Theatre, ecc..), riscuotendo enorme successo, come attesta la stampa dell’epoca. Tra le opere proposte:La cambiale di matrimonio, Il Barbiere. Non disdegnando anche ruoli romantici, Perulli si esibisce in Rigoletto,Traviata, Madame Butterfly (a Washington, San Francisco, Ka Hill).

Da sempre legato alla sua terra e alla famiglia, Perulli mantiene costanti rapporti con Lecce attraverso lettere affettuose e foto con dedica spedite, immancabilmente, da ogni dove, nelle quali è manifesta l’ansia di far ritorno nella città natale. Tornato dagli Stati Uniti nel ’47, si esibisce ancora in grandi teatri: a Firenze, Bergamo, Milano, Venezia. Negli anni ’50 è a Chianciano, Roma, Siracusa, al Politeama di Lecce, dove partecipa a serate e concerti in beneficenza fino agli anni ’70.

Nel frattempo, si dedica all’insegnamento.

La sua scuola di canto ha lanciato numerose “nuove leve” sia nella lirica che nella musica leggera. Spesso il tenore amava esibirsi insieme ai suoi allievi, accompagnandoli durante il debutto, e presentandoli con orgoglio.

Perulli è morto a Lecce il 23 maggio 1989.



  • a cura di Adriana Brizio

A cura del dott. Giovanni Greco

... in continuo aggiornamento ...


 
 

Saper sorridere, Dialogo tra un artista una farfalla ed una testuggine, Liberta', L'arte è... , Il tempo, i pensieri e i ricordi, di Sandro Greco

Le proposte editoriali di BelSalento.com
 
 
Ogni terra produce i suoi frutti
e ogni frutto il suo seme

Editoria in belsalento.com

Arte Raku

 


 
CAPPELLO, VENTAGLIO, CALENDARIO, PORTASIGARETTE, BLOCK-NOTES




BelSalento.com® è un marchio registrato -
©Tutti i diritti riservati


Servizi di fruizione culturale
Contatta il webmaster
belsalentoweb@libero.it 


Scrivi a BelSalento.com


by
GIOVECOM


Editoria in belsalento.com


Progetto grafico e web design
Giovanni Greco
Copyright © 1998-2006 by GIOVECOM



All
Rights Reserved. | Tutti i diritti sono riservati.
Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.



Arte Storia Cultura Comuni Archeologia Tradizioni Foto
             
             

 
.com

Impostare la Risoluzione Video a 1024x768. Set Video Resolution to 1024x768

Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie.
Bel Salento non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
 E' VIETATA LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DEGLI ARTICOLI SENZA PERMESSO DELLA REDAZIONE.