Arte, Storia e Cultura della "terra dei due mari". Scopri i popoli, le loro tracce, millenni di storia del Salento. BelSalento.com è un sito nato nel 1998 e si occupa di SERVIZI DI FRUIZIONE CULTURALE, promozione di GADGETS. BelSalento.com e GIOVECOM vi augurano Buone Vacanze. www.BelSalento.com è un sito espressamente dedicato alle comunità salentine sparse nel mondo - Scoprite i mille mondi del SALENTO - Vi sembrerà di tornare a scuola con le schede di storia, del parco letterario e di archeologia industriale, ma divertitevi a scoprire le origini di questa terra e la sua evoluzione nei secoli. Progetto rivolto a tutti gli Italiani, Pugliesi e Salentini distribuiti nei vari continenti. Ciao a tutti.

Storia Parco Letterario (virtuale) Archeologia Industriale
Arte Comuni Foto Mare o Campagna?
HOME

Sito in Costruzione

 

Arte
Storia
Cultura (Parco Letterario)
Archeologia   Industriale
  
   FONTI


 

   Penisola
  
Comuni
   Stradario
   Numeri Utili
   Farmacie

   Meteo
   Mare o Campagna ?
   Librerie e Biblioteche

   Dolmen, Menhir

  
Pajare
  
Castelli, Torri Costiere

   Agriturismi e Masserie
   Pub, Pizzerie, Ristoranti
  
Stab. Balneari

   Musei
  
Avanguardie
   Speleotrekking

  
Link
   Ricette    
   Editoria

 

 
 
 
 • PROTOCOLLO DI KYOTO
 •
100 ANNI DI AGGRESSIONI
 • CHE BELLE LE FOCHE
 • FATTI 2 RISATE
 • SEGNALA  ad un amico
 • LOGHI  belsalento.com

MUSICA

 • Sud Sound System
 • Basso Salento

 • Canzoniere Grecanico  Salentino
 • Officina Zoè
 • Alla Bua
 • Aramirè
 • Menamenamo
 • Ariacorte
 • Aria Frisca
 • Original Salento
 •
Tarantae
 • Xanti Yaca
 • Francesco Manganaro
 • Ermanno
 • Enzo Fina
 •
Agnese Manganaro

Castelli del Salento

La penisola salentina, inoltrata nel mare su due fronti, nel corso dei secoli è stata un territorio di incontro e scontro fra i tanti popoli che nel tempo la hanno via via conquistata. I castelli fortificati testimoniano il sistema difensivo del territorio, che si sviluppò a cominciare dalla caduta del dominio romano. Alcuni significativi ruderi sono visitabili nelle località di Vaste e Muro Leccese. Durante l'occupazione spagnola gran parte dei castelli furono ricostruiti e rafforzati, mentre i Turchi tentarono invano di distruggere l’imponente sistema di difesa  del Salento.

Comune

Caratteristiche

Acaia In Acaya, piccola cittadina a 11 km da Lecce, nel 1506 fu eretto il Castello aragonese dal Barone Alfonso dell'Acaya su tracce  presistenti. Sino al 1536 il figlio primogenito Gian Giacomo dell'Acaya ampliò e fortificò il castello con baluardi, cinta muraria e fossato.
Acquarica del Capo Castello sforzesco del XV secolo.
Alessano Residenza fortificata dei Gonzaga (XVI sec.) con facciata cinquecentesca.
Andrano Il Castello di Andrano  fu fatto erigere dagli Spinola nel XIII secolo, a pianta quadrangolare e con un torrione circolare. Fu dimora dei Caracciolo
Aradeo Residenza baronale del XVI sec., fu fortificata e ampliata nel 1655. Conserva decori barocchi.
Arnesano Palazzo marchesale del XVII sec.
Borgagne (Melendugno) Castello feudale del 1497.
Botrugno il Castello, eretto nel 1500 e restaurato nel 1725, ha pianta rettangolare, fu Palazzo marchesale e Residenza fortificata dei Castriota Scanderbeg,
Campi Salentina Nel 1627 divenne la Residenza castellana degli Enriquez sul preesistente castello di Maramonte.
Cannole Antico Castello Marchesale opera dei Granafei ( XVII sec.) del quale è visibile un solo torrione
Caprarica (Tricase) Eretto nel 1524 da Antonio Renna di Tricase, il Castello di Caprarica  è un Castello feudale, a pianta quadrata, con quattro torri cilindriche agli angoli. Particolare perché di piccole dimensioni e dalle mura in carparo.
Carpignano Salentino Fu residenza fortificata dagli Orsini.nel XIV sec., ha una cinta muraria.
Casarano Il Castello di Casarano  del XIV sec. è la più grande residenza castellata del Salento. La sua facciata interamente in carparo misura 120 m. Passò ai Tomacelli, ai Filomarino, al Caramanico e ai D'acquino.
Castrignano de' Greci Castello feudale cinquecentesco, costruito da Nicola Gualtieri.
Castrignano del Capo Del Castello medioevale con torri restano solo le rovine a seguito di un terremoto del 1456.
Castro Il castello medievale di Castro, messo a sacco dai turchi nel 1480, sorge su una rocca romana, poi bizantina e normanna.
Cavallino Tra il '400 e il '500, fu Residenza fortificata dei Castromediano. Conserva ampi saloni e la colossale statua di Chiliano di Limburgo.
Copertino Il grande Castello cinquecentesco di Copertino fu eretto nel 1540 da Evangelista Menga per conto di Alfonso Castriota Scanderbeg su di un nucleo medievale, con portale rinascimentale.
Corigliano d'Otranto Castello a pianta quadrata con torri rotonde agli spigoli, circondato da un fossato per una superficie di circa 730 metri quadri.
Corsano Castello feudale settecentesco.
Depressa Il nucleo più antico del Castello di Depressa , risale al trecento ed era in pietrame e bolo. Fu distrutto dai turchi nel 1481. Ricostruito del 1548, fu trasformato in masseria, con due torri quadrate, loggiato e scala. Ancora restaurato nel 1885.
Felline (Alliste) Il Castello fortificato di Felline (XII sec) fu opera di Guglielmo Bonsecolo. E’ particolare in quanto sorge sul vertice della sua cinta muraria.
Fulcignano (Galatone) Del castello di Fulcignano restano i ruderi della meta del XII sec.
Galatone Il Castello cinquecentesco con torrione quadrangolare, opera dei Pignatelli-Belmonte.
Gallipoli Il castello di Gallipoli ricostruito nel sec. XVI, sorge su precedenti fortificazione bizantina, poi angioina.
Giuliano (Castrignano del Capo) Castello cinquecentesco con fossato, torrioni sulla facciata e ampio arco di accesso.
Lecce Il Castello di Carlo V a Lecce, eretto per ordine di Carlo V (1539/48) su precedente nucleo angioino ha forma trapezoidale, separato da un cortile intermedio, con quattro puntoni, di diversa grandezza, ai lati. Di notevole interesse architettonico.
Lequile Castello costruito da Ugo d'Enghien.
Lizzanello Castello Baronale del 1436 dei Paldini. Rimaneggiato nei secoli XVIII e XIX.
Lucugnano (Tricase) Il Castello di Lucugnano presenta un torrione quadrangolare con coronamento merlato. Fu costruito nel XVI dai Castriota Scanderberg, poi passò ai Capece.
Maglie Palazzo feudale dei Capece, costruito nel 1700 su fondazioni preesistenti.
Marittima (Diso) Palazzo baronale con torrione quadro secentesco.
Martano Castello del XV sec., ha pianta quadrangolare e due torri cilindriche.
Martignano Residenza castellana baronale dei Palmieri, XVII sec.
Matino Residenza fortificata dei marchesi Del Tufo, XVI secolo.
Melendugno Il Castello di Melendugno ampliato per opera dei baroni d'Amelì.
Melpignano Residenza fortificata in pietra leccese (1630)
Monteroni di Lecce Il palazzo ducale (XVI), fu restaurato e ingrandito da Lopez y Royo nel 1751.
Montesardo (Alessano) L’antico Castello mediovale fu trasformato in palazzo residenziale.
Morciano di Leuca Il Castello di Morciano era protetto da una serie di case-torre. Fu costruito da Guglielmo VI di Brienne verso la prima metà del XIV secolo. Presenta una pianta quadrangolare con torri cilindriche, demolite e inglobate in modifiche di epoche successive.
Nardo' Castello eretto da Giovanni Antonio Acquaviva nel sec. XV, completato nel sec. XVI.
Neviano Castello del 1300.
Nociglia Restano i ruderi di un castello e di una torre cinquecenteschi.
Otranto Il Castello Aragonese fu eretto da Ferdinando d'Aragona (1485-1498). Ha pianta quadrangolare con tre torrioni cilindrici e un bastione a punta di lancia, circondato da fossato.
Palmariggi Castello cinquecentesco.
Parabita Il Castello di Parabita fu dei Castriota, dei D'Elia, dei Ferrari.
Patu' Il castello cinquecentesco.
Presicce Palazzo Ducale Paternò è una Residenza fortificata, nata su un nucleo del XVI secolo.
Racale Castello del sec. XVI, appartenuto ai Malaspina, ai Bonsecolo, ai Tolomei, ai Beltrano e ai Basurto.
Roca Vecchia Restano ruderi della Rocca fatta costruire da Gualtiero VI di Brienne conte di Lecce, del trecento.
Ruffano Castello baronale a pianta rettangolare del 1626, come da un'iscrizione apposta nell'atrio, dal Principe Rinaldo Brancaccio.
Salve Il Castello risale al XIV sec., ha resistito nel 1480 all’attacco dei Turchi e nel 1537 a quello dei corsari algerini.
San Cesario di Lecce Palazzo ducale settecentesco.
San Donato di Lecce Residenza baronale settecentesca.
Sanarica Residenza Fortificata della fine del 1500, sorge su precedenti rovine del sec. XII.
Santa Maria al Bagno (Nardò) Il castello, chiamato le "Quattro Colonne", sorge su una piattaforte quadrangolare cinquecentesca. Ben poco resta dei torrioni angolari.
Scorrano Palazzo ducale settecentesco dei Guarini.
Specchia Castello in tufo, impasto di calce e voglio (terra rossa locale). Costruito nel 1400
Supersano Il Castello è sorto per ordine dei generali di Carlo V dopo la battaglia del 13 luglio 1528.
Surbo Vi sorge un edificio religioso fortificato del XII.
Taurisano Il castello fu costruito dai Lopez y Royo nel XVII secolo.
Taviano Palazzo Marchesale-Castelforte:
Tricase Il Castello di Tricase fu munito di opera di difesa nel XIII secolo, quando Tricase era feudo dei Pignatelli. Nel XV secolo passò ai Della Ratta, poi ai Del Balzo, ai Castriota Scanderbeg, dal 1569, ai Pappacodi e finalmente ai Gallone nel 1588. Circondato da fossato, aveva due porte che si affacciavano sul mare e verso la campagna.
Tuglie Il Castello fu eretto dai Venturi, nel XVII secolo.
Tutino (Tricase) Il Castello dei Gallone fu edificato nel 1580 dal feudatario Luigi Trane.
Ugento Il Castello di Ugento è situato sul perimetro di mura di epoca messapica.
Vaste (Poggiardo) Il Castello baronale Duca Guarini è stato costruito tra il XV e il XVI secolo, oggi museo archeologico.

 

A cura del dott. Giovanni Greco





RAKU GIOVECOM
La tecniche di cottura utilizzata è denominata  RAKU. Si basa sulla cottura veloce degli oggetti smaltati. I lavori sono realizzati con argille refrattarie portate alle temperature di cottura di 900 - gradi. Ed ecco, un vaso, un talismano, un orecchino ... una vasta scelta di oggetti d'arte: bomboniere, articoli regalo, gadget aziendali, accessori esclusivi in RAKU.

 

Dall’arte al Cyberspace

L’arte nella sua natura ispeziona il pensiero ed ha nel segno, il gesto conclusivo dell’idea. E in tutti i tempi la comunicazione orale, pittorica e architettonica ha costruito uno scambio tra naturale e artificiale ed ha scoperto e inventato nuovi confini e realtà. Quindi nella trasformazione di un elemento della natura l’uomo rappresenta e materializza un concetto, il quale viene trasmesso dall’artefice e reso fruibile nel compimento della comunicazione (…) A livello mondiale, non credete che la massificazione tecnologica  possa facilmente autogovernarsi secondo cicli produttivi a basso costo e a discapito di sicurezza logistica e ambientale? Quante sono le guerre fatte in nome del progresso? Già ora nel mondo stupide voci di guerre (di religione anche?) POSSONO motivare poco allegri ricorsi alle armi, in cui la scienza sperimenta "sul campo" l'ampliamento ad alta altissima tecnologia della forza distruttrice di armi nuove e micidiali. Come? (…)  A cura del webmaster

 

Servizi di fruizione culturale
Contatta il webmaster  
All Rights Reserved. | Tutti i diritti sono riservati.
Tutti i marchi citati appartengono alle aziende proprietarie. BelSalento.com non è collegato ai siti internet recensiti e non è responsabile del loro contenuto. Vietata la riproduzione anche parziale senza l'autorizzazione degli autori.